COMUNICATO SITUAZIONE PLESSO GIROLAMI

COMUNICATO DEL 12 AGOSTO 2020

Gentili genitori,

in riferimento alla situazione del plesso Girolami, dal mese di giugno la scuola ha cercato di acquisire elementi di maggiore certezza circa le condizioni dell'edificio e conoscere soprattutto il cronoprogramma degli eventuali interventi necessari per il ripristino delle condizioni di sicurezza. A tutt'oggi il municipio non ha ancora notificato per iscritto la chiusura del plesso e la pianificazione dei lavori da eseguire, pertanto, solamente in seguito alle nostre sollecitazioni e per non farci trovare impreparati dinanzi ad una disposizione di inagibilità,  il 10 agosto è stato effettuato un sopralluogo tecnico congiunto, presso la Parrocchia di N.S. di Coromoto, insieme ai referenti della direzione tecnica e amministrativa del Municipio XII, al fine di poter disporre di spazi aggiuntivi necessari in caso di chiusura del plesso Girolami.

Da tale sopralluogo è scaturito, da parte dei rappresentanti della scuola, quanto segue:

1. all'interno dei locali possono essere dislocate solo 5 classi da posizionare al piano terra.

2. Saranno necessari, comunque, dei lavori per la sistemazione degli spazi con lo svuotamento dei locali dedicati e la collocazione temporanea dei beni parrocchiali presso la sede Girolami.

3. Sono inoltre previsti alcuni adeguamenti dei bagni, delle porte di accesso e altre necessità tecniche da condividere con la parrocchia e la direzione tecnica del municipio.

A tale riguardo, in base ad accordi successivamente intercorsi tra il dirigente scolastico e gli organi della parrocchia ed in considerazione dell'ormai imminente apertura della scuola, si è stabilito che i lavori sopra indicati potranno essere eseguiti rapidamente, sin dai prossimi giorni, a carico della scuola. 

Peraltro, il numero dei locali fruibili all'interno della parrocchia, rispetto a quelli necessari, farà sì che la scuola ricollochi le altre classi in esubero nei due plessi Sanzio e presso l'I.C. Gramsci. A tale proposito si ritiene opportuno evidenziare che, nonostante le difficoltà sopraggiunte, la comunità scolastica mantiene la sua forte identità garantendo, in ogni caso, tutte le migliori opportunità formative per i nostri bambini frequentanti e per i nuovi iscritti. Le migliori sollecitazioni educative e didattiche saranno offerte anche dai rilevanti e molteplici lavori, avviati con grande tempismo ed in fase di completamento, per introdurre notevoli migliorie nella fruizione degli spazi interni ed esterni dei plessi scolastici, anche al fine di prevenire l'emergenza sanitaria e consolidare il patto formativo con le famiglie già esistente. Riteniamo, così, che un ambiente di apprendimento innovativo ed accogliente sia un elemento necessario e indispensabile  per una didattica di qualità.

Inoltre è stato richiesto al Ministero dell'Istruzione un finanziamento aggiuntivo che tenga in considerazione dei lavori svolti per poter accogliere le classi nei plessi a disposizione, per le opere necessarie alla funzionalità dei locali della parrocchia e per il proseguimento del servizio di trasporto collettivo per gli alunni dislocati nel plesso Gramsci dell'istituto di via Affogalasino 120. 

Comunico anche che il 27 agosto è prevista la riunione straordinaria del Consiglio d'Istituto per stabilire i criteri e le soluzioni necessarie per la dislocazione delle classi in previsione dell'avvio dell'a.s. 2020-2021, mentre il 3 settembre si svolgeranno gli incontri informativi con i genitori degli alunni di prima della scuola Girolami. Stiamo tuttora lavorando per rispondere al meglio alle varie esigenze delle famiglie, in merito alla collocazione futura delle classi e alla formazione dei gruppi, sperando di soddisfare le necessità dei nostri genitori e dei bambini che ci vengono affidati.

Infine si ritiene necessario evidenziare che l'istituzione scolastica, anche in questa situazione, utilizza solamente i canali di comunicazione ufficiali, svolge atti amministrativi regolamentati da comunicazioni interistituzionali scritte, senza dare significato a strumenti verbali e non codificati in via formale, che possono generare malintesi ed equivoci inaspettati. Pertanto sarà opportuno continuare a seguire il sito della scuola e partecipare, ove possibile, alle riunioni che saranno programmate nel prosieguo delle attività.

In attesa di salutarci direttamente, invio i più cari saluti ai nostri alunni e alle loro famiglie.

Massimo La Rocca